Francesco Monticelli, psicologo a Lucca e Pisa

Il Biofeedback

Il Biofeedback è una tecnica terapeutica che consiste nell’apprendimento dell’autoregolazione psicofisiologica e attraverso la quale un soggetto può imparare a controllare volontariamente quelli che una volta si pensava fossero processi corporei involontari.

Questo intervento richiede specifiche apparecchiature di registrazione, necessarie per convertire i segnali fisiologici in segnali visivi e uditivi significativi. Utilizzando uno schermo come un monitor per computer, i soggetti ottengono il feedback (un’informazione biologica di ritorno) che li aiuta a sviluppare il controllo sulla loro fisiologia.

Il biofeedback in psicologia

Proprio come guardare in uno specchio consente di vedere e cambiare posizioni, espressioni, ecc., la strumentazione per il biofeedback consente ai soggetti di vedere i continui cambiamenti fisiologici all’interno del proprio corpo che, grazie all’aiuto di un professionista specializzato che funge da guida, li indirizza a utilizzare il feedback per regolare la loro fisiologia nella direzione desiderata.

Il processo di apprendimento e consapevolezza, è infatti reso possibile dal monitoraggio momento per momento degli effetti somatici prodotti da alcuni processi interni come i pensieri e le emozioni. I parametri fisiologici specifici più comunemente registrati sono:

  • Frequenza cardiaca;
  • Temperatura cutanea;
  • Tensione muscolare;
  • Respirazione;
  • Risposta psicogalvanica.

Il biofeedback, in psicologia, è una tecnica attraverso la quale gli individui imparano a modificare la loro fisiologia allo scopo di migliorare la salute fisica, mentale ed emotiva.

La terapia di biofeedback, oltre che un trattamento, può essere considerato come un vero e proprio processo di allenamento. Proprio come quando ci viene insegnato ad andare in bicicletta o a guidare la macchina, gli individui che seguono un training di biofeedback devono assumere un ruolo attivo ed esercitarsi al fine di sviluppare le abilità richieste.

Piuttosto che ricevere passivamente un trattamento, il soggetto è uno studente attivo che impara costantemente nuove maniere di sintonizzare e regolare la propria mente e il proprio corpo.

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che gli interventi di biofeedback sono efficaci nel trattamento di una varietà di condizioni mediche e disturbi psicologici:

  • Ansia, attacchi di panico, fobie;
  • Malattie cardiovascolari, ipertensione, aritmie, tachicardia;
  • Depressione;
  • Disturbo ossessivo-compulsivo;
  • Disturbo dell’attenzione e iperattività (ADHD);
  • Malattie gastrointestinali;
  • Malattie dell’alimentazione, anoressia, bulimia, obesità;
  • Funzionamento sessuale, anorgasmia e preparazione dell’amplesso, dolori coitali;
  • Riabilitazione neuromuscolare (in seguito a ictus o trauma);
  • Dolori muscolari;
  • Problemi legati all’abuso di sostanze e di alcolismo;
  • Tic e balbuzie;
  • Difficoltà di apprendimento, aumento della performance;
  • Mal di testa, emicrania, cefalea tensiva;
  • Problemi sportivi, allenamento performance;
  • Meditazione;
  • Sindrome di Raynaud;
  • Stress;
  • Acufeni;
  • Bruxismo e problemi legati alle articolazioni temporo-mandibolari;
  • Disturbi del sonno;
  • Disturbi del comportamento;
  • Disturbi della vigilanza e dell’attenzione.

Scopri il biofeedback nel mio studio a Lucca e a Pisa

Il dott. Francesco Monticelli, nei suoi studi di Lucca e di Pisa, utilizza la tecnica del biodfeedback. Un approccio innovativo per aiutare i suoi pazienti ed affiancarli in un percorso di cura efficace, per uscire dai disturbi psicologici che li affliggono.

Se vuoi maggiori informazioni sul biofeedback, contatta il dott. Monticelli per un consulto. Insieme sarà possibile individuare il percorso terapeutico più appropriato e indagare a fondo le cause e le emozioni che scatenano il problema.